Presepe della Marineria

con il patrocinio del comune di Cesenatico

Presepe della Marineria

A rendere omaggio al Bambin Gesù si inginocchia un pescatore,
e insieme ai tradizionali pastori, giunge una pescivendola
con il suo cesto di pesce. I Magi, i sapienti
che giungono da lontano, sono al termine del loro viaggio;
hanno attraversato il mare e il loro sguardo è fisso all’orizzonte
come quello dei naviganti, mentre sotto la loro barca, tra le
onde, spicca il salto di un gruppo di delfini.
Sul grande palcoscenico del Porto canale di Cesenatico ogni
anno a dicembre va in scena la rappresentazione della Natività
marinara. Non ci sono grotte o sabbia del deserto in questo
Presepe, lo scenario è fatto di scorci ispirati alla vita di un
borgo di pescatori, al mare e alle sue storie. Ecco perchè
attorno alla Sacra Famiglia e ai tradizionali pastori ci sono timonieri
o pescatori che rammendano le reti, e il Presepe al tramondo si illumina
su Bragozzi, Battane, Lance, Trabaccoli e Paranze, ovvero le antiche
e coloratissime imbarcazioni dell’alto e medio Adriatico.
Sono le barche della Sezione Galleggiante del Museo della Marineria
che diventano il palcoscenico del
Presepe della Marineria, in un originalissimo accostamento
che vede interagire imbarcazioni che sono beni culturali a
tutti gli effetti con una espressione della più autentica arte
popolare, come il Presepe. Una natività con una teatralità
spiccata: è certamente questo il suo tratto più caratteristico,
spiegabile con la passione per il teatro e l’arte scenica
comune agli ideatori e agli artisti che lo hanno pensato e
realizzato. Dalle sette figure a grandezza naturale con cui il
presepe della Marineria esordì nel 1986 si è passati oggi
ad una cinquantina di statue. Allora insieme alla Sacra Famiglia,
tra le prime figure, venne costruito San Giacomo patrono
della città, e nel corso degli anni altre se ne sono aggiunte:
il burattinaio con il suo teatrino, i pescatori, la piadinaia,
il suonatore di fisarmonica, gli angeli, i nocchieri.
Ogni anno una figura nuova sale su una barca e racconta
un pezzetto di vita quotidiana o una suggestiva tradizione
romagnola. Quest’anno nei mesi di preparazione si è
ricostruita la statua della piadinaia, che era andata quasi
completamente distrutta e che tornerà a rappresentare quella
che è una delle produzioni tipiche più amate dai romagnoli
e più apprezzate dai turisti che la assaggiano: la piada.
Al calar della sera sono le luci che danno vita a queste figure
e scandiscono il racconto. Ed è proprio allora che lo spettacolo
comincia, si alza un immaginario sipario e la storia
di Betlemme va in scena. Il Presepe della Marineria è
visibile per tutto il periodo natalizio, anzi è divenuto negli
anni, dal ponte dell’Immacolata all’Epifania, una delle
iniziative traino non solo per Cesenatico, ma anche per tutta
la riviera. Ai primi di dicembre le statue,
che nei mesi precedenti hanno subito un lavoro di restyling,
tornano sulle barche, vengono posizionate e ripropongono,
in questo unico Presepe galleggiante, il racconto
evangelico della nascita del Bambin Gesù. L’inaugurazione
del Presepe della Marineria avrà luogo il 4 dicembre
con l’accensione delle luminarie  che rivestono tutte le
barche della Marineria. Le Poste Italiane predisporranno
uno speciale annullo filatelico che sarà possibile apporre
sulle cartoline sia il giorno dell’inaugurazione che nelle
giornate festive del periodo natalizio.

Info turistiche

Notizie Cesenatico
Sondaggiosondaggio

Perchè venire in vacanza a Cesenatico?

Per la sistemazione alberghiera

Per i servizi in spiaggia

Per il divertimento notturno

Per la bellezza del porto e delle altre attrazioni

Perchè è ideale per i bambini

Newsletternewsletter
newsletter


Link Utili
Cesenatico365
Cesenatico 365: il Magazine

Cesenatico 365 è il progetto per raccontare una località di vaca...

Cesenatico365 Iphone App
Cesenatico 365 App

In un mercato sempre più dinamico e veloce in cui sempre più persone utilizzano il...