Capanno Pescatori Cesenatico

con il patrocinio del comune di Cesenatico

Capanno Pescatori Cesenatico

Via dalla pazza folla! Anche in pieno agosto. Accoccolati sull’ampia terrazza rivolta a ponente,
quando al tramonto il sole incendia il mare prima di scomparire all’orizzonte, ogni suono e ogni immagine
perde di aggressività, smorzandosi in una bolla quasi innaturale. Innaturale perché siamo a Cesenatico in piena stagione,
lungo il porto canale che insieme a pescatori, bagnanti e passeggiate romantiche, non disdegna gli happy hour e gli
eventi ‘popolari’ organizzati ogni sera nell’attigua e spettacolare
piazza delle Spose dei Marinai. Eppure sulla terrazza a mare del ‘capanno azzurro’
l’effetto privacy è pressochè totale. Voci e suoni ovattati, sguardi
rapiti dall’orizzonte e un appagante senso di isolamento.
Come il patio di una casa antica, il terrazzo a mare
dialoga con ogni spazio interno, allungando e protendendo
verso l’acqua l’ingresso, l’ampio living,
la sala da pranzo e la più grande delle due stanze da
letto. Come fosse la tuga di un veliero d’altri tempi. Invece
il ‘capanno azzurro’ è un rifugio esclusivo che,
insieme agli altri capanni che compongono la sky
line del molo di ponente a Cesenatico, ricorda la vocazione
alla pesca dell’antico borgo marinaro.
Una vocazione oggi convertita al turismo che negli
anni ha trasformato gli antichi bilancioni in residenze vip, ma con quel tocco di
grazia understatement che ne fa rifugio per ‘gentiluomini
del mare’. Manca la rete al ‘capanno
azzurro’, probabilmente strappata da una tempesta
e non più ripristinata. Completamente e ‘filologicamente’
restaurato è invece il capanno, oggi di
proprietà di una famiglia
di imprenditori della moda. Per farlo rivivere senza
snaturarne il sapore antico c’è voluta tutta la bravura
di un mastro d’ascia’, una professione di spicco dei
vecchi cantieri navali anche a Cesenatico, quando
le imbarcazioni venivano ancora costruite prevalentemente
in legno. Oggi come allora la loro bravura
consiste nel sagomare, adattare il ceppo di legno
a quella che poi sarebbe stata la sua definitiva funzione.
Così ogni angolo del ‘capanno azzurro’, completamente fatto in
legno, è stato rivisto e riadattato
da mani sapienti alla sua nuova funzionalità,
senza alterarne l’antica magia. Il risultato è unico,
sorprendente. Dentro, i listoni in legno
sbiancato che ne costituisco pavimento, tetto e pareti,
racchiudono semplici arredi marini, ordinati alle
pareti esterne del capanno secondo un morbido
camaieu, fino a farne un contenitore neutro dove
emerge prepotente il lusso della semplicità.
Alle pareti una serie di piccole finestre con le imposte
di legno colorate in azzurro richiamano con la loro frequenza
la linea orizzontale degli oblò di una nave,
dando continuità a quella sensazione di dentro-fuori
che non ti abbandona mai. Dal soffitto le vecchie lampare
riadattate promettono una luce calda e morbida
ad accompagnare le ore della sera.
Magari seduti in silenzio, con un calice di vino e un sigaro da meditazione.
Alternando quiete e relax a intrattenimenti e cene modaiole
che, senza troppo rumore, protette dalla privacy
delle sue pareti, regalano ai padroni di casa e ai loro amici momenti davvero unici.

Info turistiche

Notizie Cesenatico
Sondaggiosondaggio

Perchè venire in vacanza a Cesenatico?

Per la sistemazione alberghiera

Per i servizi in spiaggia

Per il divertimento notturno

Per la bellezza del porto e delle altre attrazioni

Perchè è ideale per i bambini

Newsletternewsletter
newsletter


Link Utili
Cesenatico365
Cesenatico 365: il Magazine

Cesenatico 365 è il progetto per raccontare una località di vaca...

Cesenatico365 Iphone App
Cesenatico 365 App

In un mercato sempre più dinamico e veloce in cui sempre più persone utilizzano il...